Presupposto che l’alimentazione rappresenta un bisogno fisiologico, lo stile alimentare del singolo individuo dovrebbe essere soprattutto equilibrato e funzionale al suo stato di salute affinché l’obiettivo sia quello di raggiungere un adeguato benessere psico-fisico associato possibilmente ad una giusta armonia della figura corporea.

Nonostante ciò, mangiar bene non vuol dire “sacrificio e rinuncia”, un’alimentazione non gratificante viene abbandonata nella maggior parte dei casi con risultati a dir poco deludenti.

I professionisti dello Studio UNISOMA che operano nei campi della Dietetica e della Nutrizione, affrontano anche la scienza dell’alimentazione con una concezione unitaria dell’organismo e degli organi che lo costituiscono, cercando di proporre al paziente un regime alimentare che segua la fisiologia umana, ancor più precisamente che cerchi di indurre l’azione complessiva degli alimenti sulle funzioni organiche, un’alimentazione cosiddetta “funzionale” che, piuttosto limitare il numero di calorie, punta ad associare gli alimenti in base alle proprietà cinetiche e dinamiche ed alle diverse modalità di cottura affinché migliorino le capacità metaboliche dell’organismo.

Lontani quindi da classici luoghi comuni e da schemi alimentari preconfezionati ma rigorosamente personalizzati, poiché il fabbisogno nutrizionale cambia in base alle esigenze del corpo ed alle caratteristiche genetiche del singolo individuo.

Le associazioni nutrizionali saranno individuate affinché realizzino una sinergia d’azione ottimale per il paziente ed i pasti stessi saranno modificati in funzione alle variazioni metaboliche che saranno riscontrate. Ogni singolo alimento, nei suoi contenuti e nelle diverse modalità di preparazione, può avere indicazioni e/o controindicazioni a secondo dello stato di salute del paziente.

La differenza sostanziale continua ad esistere tra il dimagrire ed il perdere chili, il peso ideale deve essere raggiunto in maniera fisiologica e mantenuto soprattutto in maniera costante, contrastando in modo netto la sedentarietà ed associando contemporaneamente un’adeguata attività fisica.

Prevenire le malattie con una alimentazione adeguata e di qualità, questo è il futuro!

dott. Achille Iannone